Politica e lingue

I bisogni di Carlo Porta.

10Letture

Due parole in croce.

di Luigi Accattoli.

I bisogni di Carlo Porta.

Fa rumore l’allontanamento diurno dei barboni dal Colonnato vaticano: alcuni facevano lì i loro bisogni. Si dice “che tempi”, ma quasi sempre fu così: il Colonnato era il dormitorio dei pellegrini e la loro paglia veniva bruciata per disinfestare l’ambiente. Fare poi i bisogni accanto alle basiliche era un’attrazione universale, come attesta Carlo Porta per il Duomo di Milano con il glorioso endecasillabo: “Se pò nò, se pò nò!… Ma mì la foo” 1819).
(Da La Lettura (Corriere della Sera, 1/10/2017).

{donate}

 

 

 

 

Lascia un commento